In Calabria nasce un hub di Harmonic Innovation per le startup del Mediterraneo

harmonic_innovation

Il centro fondato da Entopan, proprietaria di Tannhauser, aprirà nel 2023, per sostenere nuove società e processi di innovazione che nascono nel sud Italia.
Un nuovo presidio collocato in un’area, la Calabria, che sul fronte dell’innovazione e delle startup vuole recuperare terreno, ma anche un avamposto geograficamente centrale per dialogare con tutti i Paesi che si affacciano sul mar Mediterraneo. È questa l’ambizione di Harmonic Innovation Hub, nato per produrre e creare valore sul territorio.
Si tratta di una piattaforma per l’innovazione tecnologica e sociale, un ecosistema che si porrà al servizio dell’Italia meridionale e del Mediterraneo appunto, in cui potranno interagire 50 grandi player nazionali e internazionali, 100 tra startup innovative, spinoff universitari e pmi, 200 ricercatori, innovation manager e 40 centri di competenza. Spazio anche per 200 postazioni a condizioni agevolate, destinate a professionisti del mondo dell’innovazione. Integrerà academy, business incubator, co-working e co-housing. Circa 1.200 persone in 20mila metri quadri di superficie troveranno posto in un manufatto esistente e inutilizzato da anni, da recuperare e rifunzionalizzare.
La regia dell’operazione è di Entopan, società calabrese nata proprio per promuovere l’ecosistema per l’innovazione in Calabria con un approccio transdisciplinare all’innovazione. “L’ho fondata venti anni fa con alcuni amici – spiega Francesco Cicione, fondatore e presidente -. Per 15 anni abbiamo incubato l’idea, l’hub è poi nato nel 2015. Quella che stiamo portando avanti è un’iniziativa inedita in un territorio inedito: vorremmo costruire nel sud Italia un ecosistema per l’innovazione su modello dei più avanzati a livello mondiale. Da un lato ci sarà lo spazio fisico, ingrandito rispetto a quello attuale già esistente, e poi una academy: un sistema integrato. Attorno a questi poli si sviluppa tutto”.
Entopan ha sottoscritto una lettera di intenti con Azimut Libera Impresa Sgr con l’obiettivo di avviare un percorso finalizzato alla realizzazione dell’hub. Il closing dell’operazione è previsto per l’estate 2021, l’avvio dei lavori per fine 2021 e l’apertura per il primo semestre 2023.

Lascia un commento